di Gennaro Del Giudice

Il Sindaco di Pozzuoli durante il sopralluogo insieme ai carabinieri
Il Sindaco di Pozzuoli durante il sopralluogo insieme ai carabinieri

POZZUOLI – Devastata l’auto del papà del Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia. Nella notte ignoti hanno squarciato le ruote e mandato in frantumi il lunotto posteriore della Fiat Palio di proprietà dell’84enne padre del primo cittadino. Il veicolo era parcheggiato nei pressi dell’abitazione dell’uomo, all’interno di un parco privato in via Modigliani a Monterusciello. Nella mattinata di lunedì i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli, diretti dal Capitano Elio Norino, hanno effettuato i rilievi del caso. A denunciare l’episodio è stato lo stesso Sindaco di Pozzuoli, che ha accompagnato i militari sul posto. «Non ho idea del movente, del motivo per il quale qualcuno abbia potuto danneggiare l’auto di mio padre – ha spiegato Vincenzo Figliolia, particolarmente scosso dall’accaduto – Confido nei carabinieri e nelle forze dell’ordine e spero che si faccia luce su questo increscioso episodio».

 

LE INDAGINI – Intanto sull’episodio i militari della Compagnia di Pozzuoli hanno avviato indagini per risalire agli autori del raid avvenuto in un contesto particolarmente tranquillo, un complesso residenziale in cui vivono 120 famiglie, all’interno di una cooperativa sorta alla fine degli anni ottanta dove, tra l’altro, vive anche l’ex Sindaco di Pozzuoli Gennaro Devoto. Intimidazione, bravata, raid teppistico, nessuna pista viene esclusa dagli inquirenti che stanno indagando a 360 gradi. L’unica certezza è che nessun oggetto è stato portato via dall’abitacolo, segno che chi ha agito lo ha fatto con lo scopo di danneggiare.

 

IL PRECEDENTE – Lo scorso 14 aprile ad essere danneggiata fu proprio la vettura del Sindaco di Pozzuoli. Era un sabato notte quando la Nissan Micra del primo cittadino fu devastata da sconosciuti che mandarono in frantumi il finestrino posteriore senza rubare nulla. La macchina, come affermato in sede di denuncia, era parcheggiata vicino l’abitazione del Sindaco in via Vecchia delle Vigne, nella zona alta di Pozzuoli.

 

LA SOLIDARIETA’ – Dopo aver appreso la notizia dell’accaduto al Sindaco di Pozzuoli e all’anziano padre sono giunti numerosi messaggi di solidarietà. «Il Partito Democratico di Pozzuoli esprime massima solidarietà e vicinanza al Sindaco Vincenzo Figliolia e a suo padre per il vile e vigliacco attacco subito. Atti vandalici, ora come in passato, non fermeranno il processo di cambiamento della nostra città che con impegno si sta portando avanti ogni giorno». Ferma condanna è giunta anche da SEL Pozzuoli  «La Direzione del Circolo di Sinistra Ecologia e Libertà di Pozzuoli esprime tutta la propria solidarietà e vicinanza al Sindaco Vincenzo Figliolia e a suo padre per il vile attacco subito. Il perpetrarsi di tali ignobili atti vandalici è quanto di più lontano ci sia dal nostro modo di intendere la politica ed il confronto democratico e pertanto troverà sempre da parte nostra la più ferma opposizione».  Il presidente del Consiglio comunale di Pozzuoli Enrico Russo e l’intera assemblea cittadina esprimono solidarietà al sindaco Vincenzo Figliolia per l’increscioso episodio accaduto nella notte tra sabato e domenica,  quando ignoti hanno danneggiato l’auto del padre parcheggiata sotto casa.  «È un atto vile che va condannato senza mezzi termini – hanno affermato i consiglieri comunali – Ci auguriamo che gli inquirenti possano fare piena luce su quanto accaduto».