Puteolana 1909MONTE DI PROCIDA – Torna alla vittoria la Puteolana 1909, che al Vezzuto Marasco batte il Neapolis, con un rigore di Pastore oltre il ’90. La Squadra di Arturo Iumiento ha meritato la vittoria in una partita non facile contro un avversario di tutto rispetto che come sempre ha messo in campo una gara ordinata e intensa. La partita è stata giocata con ritmi alti da entrambe le formazioni: le prime incursioni dei puteolani di fanno sentire già dal 4′ minuto con l’under Eguakun, che realizza un bel tiro di destro che va fuori. Al 27′ dall’uno due Ventrone Casale, si realizza una bella occasione goal che non incontra il favore delle rete grazie alla chiusura della difesa avversaria. Al 36′ è il Neapolis che risponde all’offensiva puteolana, con Vincenzo D’Andrea che non riesce a concludere a rete. Il primo tempo si chiude in parità.

IL SECONDO TEMPO –
Alla ripresa del secondo tempo, la Puteolana 1909 vuole tanto conquistare i 3 punti, è già dai primi minuti di gioco diventa pericolosa, conquistando al 2′ una punizione da 35 metri circa dall’area avversaria realizzata da Casale, che conclude direttamente con la palla nelle braccia del portiere Salvatore D’Andrea. I ragazzi di Iumento continuano la ricerca del goal, e al 20′ da un bel cross di Ventrone, Eguakun realizza un colpo di testa che trova l’opposizione del portiere del Neapolis. Ma anche la Squadra di Castellano fa sentire la sua presenza nell’area avversaria, e al 32′ Vincenzo D’Andrea si avanti pericoloso ma non riesce a concludere l’azione in rete. Ma le emozioni non sono finite: al 43′ il Neapolis, potrebbe concludere a rete, dapprima con il solito D’Andrea e poi con Castaldo, ma alle loro pericolose incursioni si oppone il portiere Compagnone in due tempi. Ma nel recupero arriva il goal della vittoria: al 48′ l’arbitro concede un rigore alla squadra di Iumineto realizzato Simone Pastore, che spiazza il portiere avversario e porta a casa i tre preziosi punti. Per la Puteolana, oltre a Pastore, è da segnalare la prestazione di Ventrone ed Eguakun sempre presenti per tutta la gara, che con le loro incursioni hanno tenuto alto il ritmo della partita.

IL DOPO GARA – Simone Pastore alla fine della gara colmo di gioia afferma «Questa partita dovevamo vincerla a tutti i costi anche perché venivamo da una serie di sconfitte, alcune non meritate, come Squadra giochiamo molto bene ma abbiamo qualche problema nella concretizzazione a rete. Finalmente oggi abbiamo conquistato questi 3 punti fondamentali e dedico questa vittoria alla Società, al Mister che mi ha aiutando molto in questo ultimo periodo. Poi vorrei ringraziare anche il terzino centrale Luigi Di Costanzo, che dopo un serio intervento al crociato è tornato in campo per aiutare la Squadra». Soddisfazione anche per Arturo Iumineto «Ripeto quello che ho sempre detto fino ad oggi, io continuo a credere in questi ragazzi, si allenano sodo durante tutta la settimana nonostante siano impegnati nelle loro attività lavorative. La Squadra per la qualità che mostra, non merita assolutamente questa classifica, ma noi continueremo a lavorare duramente per risollevare il livello della classifica».

PROTESTE NEAPOLIS – Nel convulso finale ci sono state le veementi proteste dei napoletani che danno merito ai granata ma contestano il direttore di gara. A parlare è Galeone che a fine gara dichiara: «Merito alla Puteolana che ha vinto, ma purtroppo sulla gara ha pesato un errore marchiano del direttore di gara. Merito alla Puteolana che ha ben giocato, Ma l’arbitro ci ha danneggiato»

TABELLINO

Puteolana 1909: Compagnone, Tommasino(34′ pt Di Costanzo), Carandente, Apollo, Leonardi, Eguakun(43’st Canale), Ventrone(31′ st Meguzno), Casale, Casolare, Pastore, Mele. A disposizione: Cavallo, Liccardo, Eliseo. Allenatore: Arturo Iumineto

Neapolis: D’Andrea S., De Palma, Maraniello, Narciso, Mele, Galeone, Cangelo(9’Di Marino), Bonito, D’Andrea V., Mazzarella, De Rosa( 25′ st Castaldo) A Disposizione: Macrì, Manna, Leone, Iervolino

Marcatori: 48′ st Pastore (RIG)

Ammoniti. Puteolana 1909: Leonardi, Casolare, Neapolis: Mariniello, Galeone, D’Andrea S., Di Marino
Espulsi 47′ ST Neapolis: Galeone
Recupero: 1 pt, 5 st
Spettatori: 100 circa