CARDITO (NA). Ancora in campo neutro e lo stadio è il “Papa” di Cardito; in campo la settima giornata del campionato di Serie D girone H. In scena la Puteolana 1902 ed il Francavilla. I pugliesi sono reduci dalla soprendente vittoria interna contro il Bitonto, vittoria che li ha portati ad un solo punto dalla zona playoff. Gli uomini di mister Grimaldi invece sconfitti dalla Team Altamura, stazionano nel fondo della classifica alla disperata ricerca dello scossone che possa in qualche modo riscattare la stagione in corso.

IL MATCH Partita subito intensa, pressing aggressivo sui portatori di palla con le due squadre che più di proporre gioco hanno cercato di spezzare quello avversario. Per i granata (quest’oggi in maglia celeste) buona la prova del neo acquisto Catinali, giocatore di esperienza: la sua regia riesce a dare alla squadra tranquillità e tempi di gioco e in alcuni casi profondità, come nei primi 45 minuti quando riesce a servire Celiento lanciandolo a rete. Ma il numero 11 flegreo fallisce clamorosamente calciando a lato il diagonale. Rossoblù del Francavilla affidano le manovre offensive al numero 10 Nolè apparso però oggi opaco e privo di idee: le conclusioni pugliesi trovano un “Romano” attento e reattivo. Termina a reti bianche la sfida tra flegrei e lucani, ma tra i granata si intravedono barlumi di gioco e discreta intensità in fase offensiva soprattutto nei secondi 45 minuti di gioco, dove magari ci si attendeva un più che ragionevole calo fisico legittimato dalla scarsa preparazione fisica svolta da una squadra praticamente neo costituita. La Puteolana ha retto bene i 90 minuti occupando bene il campo e sfiorando il gol del vantaggio e se vogliamo della meritata vittoria, in più circostanze. Insomma c’è da attendere, pazientemente, ma Puteolana c’è.