Sarà un duello D'Auria - Compagnone?

POZZUOLI – È ancora derby flegreo in Eccellenza, dopo quello del Chiovato vinto dalla Sibilla. La Puteolana 1909 ospita il Quarto tra le mura amiche del Conte, nell’insolito orario delle 11. Una gara che vedendo la classifica ha un solo favorito, il Quarto. Di certo la “909” di mister Gargiulo ha tanta voglia di ribaltare il pronostico. Storia nella storia quella del bomber Roberto D’Auria, che se dovesse siglare una doppietta al Conte domenica mattina, raggiungerebbe quota 100 reti siglate nelle ultime 110 apparizioni, un record non da poco che ben racconterebbe le qualità di un cannoniere di valore assoluto.

 

QUI “909” – Come contro la Sibilla la Puteolana arriva a questo match incerottata, fermi ancora Riccio e Scarparo, che fanno compagnia in infermeria a Nicolella e Cacace, Gargiulo dovrà fare a meno anche di Tizzano squalificato. Rispetto a Bacoli però l’esperto tecnico potrà contare su un Baldares al 100% (a Bacoli è andato solo in panca), così come lo stesso Caccavale dovrebbe essere fisicamente più brillante rispetto a domenica scorsa. Da vedere se, in difesa, affianco a Luongo, in grande spolvero nelle ultime apparizioni, verrà affiancato Ceci o verrà dirottato Della Monica. In avanti largo agli under. Che siano tre, due o un’unica punta, è certo che abbonderanno i giovanissimi. Gli under, Carfizzi (’96), Loffredo (’96), Scherma (’95), Barbaro (’94) e Romano (’94) scalpitano in attesa di una maglia da titolare.
QUI QUARTO – Dopo il pareggio interno contro il Casalnuovo gli azzurri di Amorosetti hanno inanellato 4 vittorie di fila, sbarazzandosi nell’ordine di: Forio, San Giorgio, Volla e Portici. Il “pokerissimo” permetterebbe agli azzurri di mettere molta pressione sulle dirette concorrenti, che ora sembrano essere, solo Stasia e Frattese. Al derby di domenica il Quarto arriva senza problemi di formazione con il mister azzurro che può contare su tutti gli effettivi a disposizione. Ancora una volta l’arma in più degli azzurri sarà il bomber D’Auria, capocannoniere del torneo in grande spolvero nelle ultime apparizioni. Nemico degli azzurri potrebbe essere il manto del Conte non certo in perfette condizioni. All’andata gli azzurri si imposero 2 – 0, grazie alle reti di Pirone e Tucci.