pastorePOZZUOLI – Se il 2015 per il Real Pozzuoli è stato l’anno del sogno infranto, il 2016 deve essere quello della realizzazione dei progetti societari. Il sogno promozione al primo anno di vita è cresciuto nel 2015 partita dopo partita, fino all’amara finale di Ischia che ha visto i leoni di Pozzuoli capitolare con onore. Al secondo anno di vita la promozione non è più un romantico sogno ma un progetto strutturato in estate dalla società. «Vogliamo la promozione sul campo», fu perentorio il presidente Pastore a fine campionato scorso e per arrivare a al traguardo presidente e società hanno costruito una rosa di tutto rispetto.

 

UNA PARTENZA SPRINT – La fine del 2015 ha visto un’ottima partenza per i puteolani che tra campionato e coppa hanno inciampato una sola volta e che sono saldamente al comando della classifica. Il 2016 dovrà dunque essere l’anno dove tutti i progetto dell’ambiziosa società giallo blu dovranno realizzarsi. Progetti che si basano anche sulla forte puteolanità della squadra allestita in estate, un gruppo di puteolani pronti a portare in alto il nome della giovane ma ambiziosa Real Pozzuoli