QUARTO – Il taglio di capelli è il tratto identificatore di ogni donna e uomo. Nei decenni si sono susseguiti una serie di modelli e acconciature, che hanno reso iconica ogni epoca. Basti pensare al taglio lungo degli hippy di fine anni ’60, inizio anni ’70; alla brillantina (Grease) anni ’50; al casco cotonato anni ’80; alla cresta punk anni ’90 e agli hipster del nuovo millennio. Ogni annata ha il suo simbolo distintivo, la sua moda, la sua estetica figurativa. Ma ciò che ha ispirato sempre le tendenze giovanili, e non solo, sono le star del cinema sul red carpet dei festival cinematografici, i cantanti pop e rap, e soprattutto i calciatori del momento.

LE TENDENZE –«Mi sono specializzato in questa rasatura estrema chiamata: “razor fade”, che esalta il taglio corto dietro la testa e nei laterali. Oggi la maggior parte dei miei clienti richiede le acconciature dei calciatori; l’ispirazione al modello va da David Beckham a Insigne. Sono gettonati anche i cantanti. Applico una tosatura ugualmente curata sulla barba, i nostri uomini affezionati devono essere soddisfatti sia della barba e sia dei capelli. Di recente, c’è questa moda dei capelli gelatinati schiacciati verso il centro, con il pizzetto più pronunciato. Le barbe folte e lunghe degli “hipster” vengono richieste con minor frequenza, se si pensa agli anni scorsi.» Queste parole appartengono al coiffeur per uomo, di origini flegree, Raffaele De Rosa titolare dal 2015 del salone Hair Lab locato tra Quarto e Marano. Raffaele inizia da adolescente a lavorare come hair stylist maschile, oggi ha trent’anni e ha sedici anni di esperienza tecnica alle spalle. Sebbene De Rosa sia molto giovane, nel corso della sua carriera, ha raggiunto già grandi traguardi nel suo mestiere.

PARIGI E IL SUCCESSO – Di recente, il professionista ha partecipato alla kermesse settembrina: «Omc World Cup – Hair World 2019 Paris», vincendo la medaglia d’oro come Primo Classificato Team Italia, mentre è Secondo Classificato nella linea Salon cut. È volato a Parigi e ha portato l’enorme coppa e attestato a casa. Due giorni parigini dove il flegreo ha eseguito prima su una testina maschile la fonatura, poi il giorno seguente il taglio caratterizzato dalla chiarezza delle varie gradazioni di colori applicate su capelli e barba. Le acconciature per uomini diventano delle vere e proprie sculture su cui applicare l’estro e la creatività degli artisti-artigiani. Geometrie perfette curate da armi di tutto rispetto: macchinette elettriche e forbici professionali. Si nota tutto l’orgoglio e la soddisfazione negli occhi e nei gesti di Raffaele quando bacia e alza la coppa mondiale. Dimostrando a chiunque che con voglia e sacrificio, si raggiungono grandi risultati nella vita.