Josi Gerardo Della RagioneBACOLI – Il consiglio comunale non viene convocato e il Partito Democratico attacca il sindaco di Bacoli. I democrat bacolesi lo fanno in una dura nota inviata alla stampa, co la quale rivendicano la convocazione del consiglio comunale su importanti tematiche che riguardano antenne, CIC, stipendi e lavoro. Una nota che rappresenta una “tiratina di orecchie” al sindaco, che fino a pochi mesi fa nelle vesti di consigliere di opposizione chiedeva a gran voce di aumentare il numero di assise cittadine e per l’attuale presidente del consiglio, Domenico Mazzella.

LA DENUNCIA DEL PD – “Il consiglio comunale non viene convocato da oltre due mesi – scrive il PD – L’Amministrazione evita così di rispondere ai cittadini ed al PD sull’istallazione abusiva di due antenne, sul mancato avvio alla liquidazione del Centro ittico, sul taglio ai propri stipendi, sulla creazione di posti di lavoro. Il PD denuncia: Questa è la democrazia degli slogan, dei selfie e delle festicciole. Altro che partecipazione: siamo alla monarchia di chi denigra le opinioni contrarie alle proprie”