bacoli liberaBACOLI – La convocazione di un Consiglio Comunale urgente. E’ quanto chiedono i consiglieri di “Bacoli Libera” affinché si affrontino in seduta pubblica tre “scottanti” tematiche: le attuali disposizioni inerenti la Ztl nel corso storico; il piano traffico da mettere in campo per questa stagione estiva; il programma di liquidazione del Centro Ittico Campano redatto dal Liquidatore unico. Per ciascun punto, il gruppo consiliare avanzerà mozioni al parlamentino civico affinché si prendano in considerazione le migliorie che essi intendono apportare.

centro storico bacoliZTL: LE PROPOSTE – In merito alla chiusura del centro storico, ventiquattro ore su ventiquattro e per 365 giorni l’anno, a seguito delle insistenti polemiche da parte di taluni residenti e commercianti allo stremo delle proprie forze, i consiglieri propongono: «che sia consentito il libero transito, dalle 5 alle 13 a tutti i veicoli, esclusi i giorni di sabato e domenica durante i quali il provvedimento dovrà essere attivo h24; di agire sugli stalli di sosta già presenti convertendoli a strisce bianche per una durata della sosta di 30 minuti; di diminuire, al contempo, gli stalli di sosta attualmente presenti nel tratto di Via Ercole, in modo da non recare disagio né a ingressi di attività commerciali e di privati, né alla circolazione pedonale, nonché di prevedere l’accesso nella Ztl per il transito dei veicoli dei residenti nell’area diretti alle autorimesse private in qualsiasi ora del giorno».

caos bacoli“REDIGERE UN PIANO DI MOBILITA’” – E’ massima l’attenzione anche sulla necessità di attuare un Piano Urbano Traffico con cui affrontare la sfida della gestione del caos veicolare per l’intera stagione estiva. «Aumento dell’orario di lavoro del personale di Polizia Municipale dal 30% fino ad un massimo del 70% a carattere  stagionale (da non intendersi come full time) per il potenziamento numerico del Corpo della Polizia Municipale e per l’espletamento dei servizi d’istituto nel periodo estivo; procedere alla stipula di un Protocollo d’intesa con i Comuni di Pozzuoli e Monte di Procida per collaborare, durante il periodo estivo sulle strade di competenza e con il proprio personale della Polizia Municipale, a decongestionare il traffico; imporre alla Città Metropolitana di ripristinare lo stato dei luoghi sui restringimenti stradali formate con blocchi sulle strade di competenza di Via Scalandrone e Via Arco Felice Vecchio». Questo quanto suggeriscono sull’argomento i 5 componenti di Bacoli Libera, i quali sollecitano l’Amministrazione a redigere in tempi celeri un Piano di Mobilità estivo in sinergia con i “caschi bianchi”.

centro ittico campanoCIC, CORREGGERE IL PIANO DI LIQUIDAZIONE – L’ultima mozione punta invece i riflettori sul Piano di Liquidazione del Centro Ittico Campano, redatto dal Commissario Liquidatore Domenico Oriani il 10 maggio scorso. Un documento che non convince il gruppo, in quanto ritenuto «del tutto incompleto», poiché «non c’è scritto il quantum dei debiti e crediti e verso quali soggetti ma è sviscerata solo un’inutile cronistoria delle vicissitudini del Cic». Per questa ragione, Bacoli Libera avanza la richiesta di «far redigere dal Commissario liquidatore, entro 30 giorni, un credibile piano di Liquidazione contenente l’elenco di tutti i creditori e debitori, con relativi importi, ed un’esaustiva relazione per recuperare ed onorare detti crediti/debiti per poi far approvare il Piano in Consiglio Comunale; di vietare l’istituzione di nuovi enti o Fondazioni per evidenti difficoltà economiche allo scopo di non aggravare il bilancio già in dissesto, distraendo introiti per il processo di liquidazione; di mettere in esecuzione, in sinergia con lo staff avvocatura del Comune le sentenze dei contratti ad uso agricolo, senza incorrere in spese legali; di redigere un Piano di Razionalizzazione delle società partecipate per poi approvarlo in Consiglio Comunale e, infine, di pubblicare tutti gli atti del Piano di Liquidazione sul sito online dell’Ente».