Ancora bagarre intorno al servizio di mensa scolastica nel comune di PozzuoliBACOLI – “Gravi carenze in materia di lavoro e sanità”. E’ ancora bufera sulla ditta che si occupa della fornitura dei pasti per le scuole di Bacoli. A scoprire le irregolarità sono stati i carabinieri del nucleo operativo tutela del lavoro di Napoli insieme a colleghi del NAS (Nucleo Antisofisticazioni e Sanità) e del nucleo operativo e radiomobile e stazione di Pozzuoli, nel corso di servizi dedicati al controllo nel settore delle ditte accreditate per le mense scolastiche. I militari hanno ispezionato la ditta (con sede a Poggiomarino) e riscontrato numerose violazioni che riguardano l’attestazione sulla formazione professionale di alcuni dipendenti, la scia (segnalazione certificata di inizio attività) per la somministrazione di alimenti e bevande e la registrazione di un apposito veicolo per trasporto della merce.

INSETTI NEL PASTO – Le violazioni riguardano inoltre la presenza della documentazione che attesta la regolarità dei contratti di lavoro per 2 dipendenti (secondo la legge, in misura superiore al 20% del personale). La stessa ditta nei mesi scorsi finì ne mirino dei carabinieri dopo un malore accusato da una bambina, fatto che però non venne associato al pasto somministrato. Diversamente invece la ditta con sede in via Toledo dovette rispondere del rinvenimento di insetti in un pasto somministrato a uno studente di una scuola di Bacoli.