BACOLI – Violenze e vessazioni subìte per anni tra le quattro mura. E’ quanto emerge dall’operazione messa a segno dai carabinieri di Bacoli, che hanno tratto in arresto un 50enne, accusato di aver picchiato in più occasioni la moglie. La vittima, nella giornata di ieri, ha trovato il coraggio di allertare i militari della Benemerita, attraverso una telefonata al 112. Secondo quanto emerge dalla ricostruzione degli uomini dell’Arma, l’uomo – per motivi futili – l’avrebbe minacciata di morte e percossa.

LA FUGA A CASA DELLA MADRE – Nonostante lo scatto d’ira, la donna è fortunatamente riuscita a trovare la salvezza nell’abitazione della madre e lì ha contattato la sala operativa del 112. I militari della stazione di Bacoli hanno bloccato l’uomo, traendolo in arresto con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Nelle prossime ore il 50enne di Bacoli sarà processato con rito direttissimo.