Josi della RagioneBACOLI – «Stamattina sono stato convocato dalla Polizia Municipale di Bacoli: lì, al Comando, mi è stato notificato un “Avviso di Garanzia”. Da articoli citati, si evince che tale provvedimento è attribuibile ad abusi edilizi». A parlare è l’ex sindaco Josi Gerardo Della Ragione, al quale stamane è stata notificata un’informazione di garanzia presso il Comando Vigili di via Gaetano de Rosa. Non si conosce ancora quale sia la contestazione specifica. L’ipotesi più accreditata è che l’avviso sia legato all’intricata vicenda che negli ultimi giorni vede coinvolto il Frutteto Borbonico del Fusaro, dove gli Agenti della Pm, guidati dal comandante Marialba Leone, hanno sottoposto a sequestro giudiziario l’area con il parco giochi, per mancanza di autorizzazioni e collaudo. Ma anche perché il sito comprende un’area in cui sono depositati dei rifiuti incendiati nel gennaio 2015, mai bonificata.

polizia-bacoli“IO INDAGATO IN PIENO FERRAGOSTO” – «Dopo aver atteso più di mezz’ora che giungesse in loco l’agente di PM, appositamente scelto per notificarmi l’atto, ho chiesto per quale “fatto” mi stessero indagando – continua l’ex Primo Cittadino raccontando l’accaduto su Facebook – La risposta è stata: “Non ne so nulla, è la prima volta che vedo questo documento”. Non essendo io proprietario di alcun immobile, non avendo mai realizzato opere edili, e, soprattutto, non avendo mai ricevuto alcun verbale di sequestro, non so di cosa si tratti. Quindi, in pieno Ferragosto, sono indagato senza conoscere nemmeno la ragione. Surreale. Ma va bene anche così. Una condizione kafkiana, degna della sua memorabile opera “Il Processo”».

“CONTRO DI ME STRUMENTALIZZAZIONI POLITICHE” – «Nominerò un avvocato – conclude Della Ragione – Nutro profondo rispetto per la Magistratura e tutti gli uomini e le donne di Stato, che onorano, con lavoro, dedizione ed imparzialità, il proprio ruolo istituzionale. Chiunque operi azioni di strumentalizzazione politica, abbia a mente un’unica certezza. Io, non mollo».