ecomostro 1BACOLI – Oltre vent’anni di polemiche, segnalazioni alle autorità locali, denunce ai media. Oggi, finalmente, l’epilogo: la struttura abusiva che da decenni ristagna in condizioni di assoluta fatiscenza in prossimità della Casina Vanvitelliana del Fusaro va giù. Stamane i primi colpi della ruspa che eliminerà da quell’area il fabbricato in cemento armato di due piani fuori terra, di cui uno sottoposto alla strada e l’altro rialzato rispetto alla medesima.

ecomostro 2GIU’ L’ “ECOMOSTRO” – Una struttura passata alla storia come l’ “ecomostro” del Fusaro. Questo anche e soprattutto perché all’interno del fabbricato, nel corso degli anni si è accumulata una notevole massa d’acqua proveniente in parte dal sottosuolo ed in parte dalle acque piovane, arrecando non pochi disagi ai residenti in zona ed ai soliti frequentatori del posto, e perché fonte di cattivi odori, e perché zona fertile per la riproduzione di insetti, specie durante la stagione estiva. L’ordinanza di demolizione del fabbricato è stata notificata dall’Ufficio Edilizia Privata del Comune di Bacoli ai proprietari il 24 febbraio scorso: 90 i giorni a disposizione per l’esecuzione dell’abbattimento in danno ed il ripristino dello stato dei luoghi.