BACOLI –  Con un click è possibile conoscere il proprio albero genealogico. Bastano pochi istanti per tornare indietro negli anni e riscoprire il popolo bacolese, vissuto dal 1800 al 1900. «Per ogni figlio della “borgata di Bacoli” abbiamo recuperato il nome della madre e del padre; la data ed il luogo di nascita; la data ed i nomi di chi ne ha dichiarato la morte; la data del matrimonio, con nome dello sposo o sposa; la professione praticata. La Bacoli, quando non era ancora Comune autonomo. La Bacoli, borgata di Pozzuoli. La Bacoli, legata a Procida. La Bacoli, con poche centinaia di famiglie. Un’opera dal valore incommensurabile, resa possibile grazie al quotidiano sacrificio dell’assessore Mariano Scotto in sinergia con l’Ufficio Anagrafe», svela il sindaco Josi Gerardo Della Ragione.