POZZUOLI – Nuova aggressione nei confronti dei ‘camici bianchi’. Lo denuncia l’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate”. Succede ieri sera presso il penitenziario femminile di Pozzuoli dove viene allertata, per una crisi epilettica, l’ambulanza e l’automedica per una detenuta. In pochi minuti i mezzi sono sul posto: il personale trova una giovane 29enne nella cella assistita da una dottoressa e un infermiere della casa circondariale. La paziente aveva in realtà una crisi isterica: non voleva stare in carcere. Il medico del 118 fa presente alla collega della struttura che non vi era carattere d’urgenza e che la giovane poteva restare in carcere. Dopo il breve consulto tra camici bianchi, la dottoressa si è rivolta alla detenuta: «Vuoi fare tutta la notte questo?». In una frazione di secondi la 29enne ha fatto un salto dalla branda per afferrare la dottoressa. La prontezza delle guardie penitenziarie e del personale 118 hanno impedito il peggio.