POZZUOLI – Riceviamo e pubblichiamo la lettera dell’avvocato Elvira Del Giudice (vittima per la seconda volta, in pochi mesi, del furto della propria auto), che ha chiesto a più riprese al sindaco di Pozzuoli l’installazione di telecamere nella zona di Arco Felice, tra le più bersagliate dai ladri. «Mi vedo costretta a sollevare di nuovo la questione emergenza furti nella città di Pozzuoli. Dopo l’ultimo subìto nel mese di ottobre mi attivai per rappresentare al Sindaco lo stato di precarietà in cui viviamo sul piano della sicurezza. Nello specifico, con una Pec, chiesi l’installazione di un impianto di videosorveglianza su strada affinché potesse fungere almeno da deterrente. In quella occasione il Sindaco rispose alzando un muro di gomma assumendo che io stessi esagerando e stessi descrivendo il far west. Stamane ho di nuovo attenzionato il Sindaco, chiedendogli di prendere atto della situazione che viviamo, provvedere a mettere in sicurezza la città ed i cittadini che oramai sono preda e privi di qualunque tutela. Gli ho chiesto di non porre la questione come un attacco personale, ma di agire per la collettività. Personalmente stamane non ho potuto accompagnare mio figlio a scuola, non mi sono potuta recare al lavoro, senza contare il danno economico derivante da questi furti. La mia auto era regolarmente parcheggiata nel cortile di casa, questa violenza è inaudita e lui dovrebbe sentirla come inaccettabile. Presso la caserma dei carabinieri di Pozzuoli erano in fila altre persone in attesa di poter sporgere denunce di furto anche loro. Mi auguro si apra un confronto e non uno scontro».