POZZUOLI – Una mattinata d’ottobre impegnativa e alimentata dal senso di comunità, solidarietà e rispetto dei principi. La terza tappa della staffetta sui diritti dei bambini Unicef è stata celebrata tra le strade di Pozzuoli. Il percorso educativo si concluderà il 20 novembre a San Giorgio a Cremano per la celebrazione del XXX anniversario della Convenzione dei diritti dei bambini. A spiccare tra la massa sono stati i più piccini studenti flegrei, provenienti dalla scuola dell’infanzia del 5° circolo didattico Artiaco, i quali, insieme agli altri alunni del plesso, hanno accolto una copiosa rappresentanza di ragazzi originari di Ischia, in particolare: l’istituto Mennella di Lacco Ameno, la scuola media statale Scotti e il plesso Baldino di Ischia.

IL CORTEO – I giovani hanno organizzato un corteo, che ha avuto un iter particolare: da piazza Capomazza fino all’istituto Artiaco. Una delle massime aspirazioni della manifestazione è la celebrazione della coscienza all’accoglienza: educare i bimbi fin da piccoli al senso dell’aspetto collettivo umano. Camminando uno accanto all’altro, non solo si valicherà ogni pregiudizio, ma si incentiverà la gioventù a creare un futuro significativo costellato di diritti e doveri verso il prossimo. La comunità deve avanzare insieme. L’assessore alla Pubblica Istruzione, la docente Anna Maria Attore ha partecipato all’evento, inoltre, insieme alla dirigente dell’Artiaco Anna Marra ha ospitato gli alunni di Ischia, rappresentati dall’assessore di Barano Daniela Di Costanzo.