Immagine del web

POZZUOLI – Si terrà domani a Pozzuoli, presso l’Hotel Gli Dei, la I Giornata Geriatrica Flegrea. L’iniziativa, articolata in 4 sessioni, vedrà geriatri e internisti ospedalieri, specialisti ambulatoriali e medici di medicina generale condividere le più recenti acquisizioni scientifiche in tema di geriatria. L’incontro, che verterà sulla crescente complessità dei pazienti anziani e multipatologici, nasce anche per fortificare e perfezionare il rapporto di stretta collaborazione necessario per un’ottimale risposta alla domanda di salute della popolazione geriatrica. «Nel prossimo futuro ci troveremo sempre di più a fronteggiare in sanità la complessità biologica, clinica e psico-sociale dell’anziano. L’allungamento medio della vita comporterà un progressivo aumento della popolazione geriatrica per cui servono nuovi modelli di azione che possano realizzare con completezza etica, clinica ed assistenziale una efficiente e sostenibile organizzazione sanitaria al servizio della terza età. In tale ottica saranno obiettivi strategici la sinergia ospedale-territorio, le cure domiciliari, i centri di assistenza per la cronicità. Attualmente è forte il ricorso all’ospedalizzazione che non sempre è la soluzione ideale. Sono frequenti i ricoveri ripetuti non solo per la complessità patologica ma anche per la debole o assente risposta del territorio», rende noto Raffaele Ranucci, Direttore UOC Medicina – AFO Medica presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, che auspica che questo incontro sia l’inizio di un percorso duraturo di confronto e di collaborazione nell’ottica della centralità del paziente geriatrico.