Gennaro Del Giudice – direttore Cronaca Flegrea

POZZUOLI – Gennaro Del Giudice, giornalista e direttore di Cronaca Flegrea, ha ricevuto il premio giornalistico internazionale “Campania Terra Felix”, giunto alla sua seconda edizione, con un articolo sul pericolo baby-boss nei quartieri della città di Pozzuoli (ecco il link dell’articolo: https://www.cronacaflegrea.it/pozzuoli-tra-le-strade-dei-quartieri-sognando-di-diventare-boss-ecco-i-giovani-da-salvare/). Insieme a lui è stata premiata, con un reportage sull’archeologia flegrea dal titolo “Dulcis in fundo” realizzato per la tv Campi Flegrei, la giornalista Paola Mauro, che ha mosso i suoi primi passi proprio con Cronaca Flegrea e che tutt’ora si occupa della sezione sportiva del quotidiano online.

La giornalista Paola Mauro

PREMI FLEGREI – Tra i giornalisti flegrei premiati durante la cerimonia andata in scena a Palazzo Migliaresi, al Rione Terra di Pozzuoli, ci sono anche il direttore di Quarto Canale Tv Umberto Milazzo (sezione tv), la corrispondente per il Mattino da Bacoli Patrizia Capuano (carta stampata) e Antonio Cangiano de Il Mattino (sezione foto). Sempre per il Mattino ha ricevuto il Premio alla carriera Pino Taormina, giornalista sportivo che per anni si è distinto nella professione. Insieme a lui hanno ricevuto riconoscimenti alla carriera Tony Capuozzo, Paolo Graldi, Procolo Mirabella, Gennaro Guida e Vito Scisci. Oltre ai giornalisti flegrei sono stati premiati Angela Fabozzi (ufficio stampa), Marco Perillo (libro), Giuseppe Petrarca (libro), Gildo De Stefano (carta stampata); infine ad Eleonora Iasevoli il “Campania Terra Felix – Web”.

I carabinieri premiati con Tony Capuozzo

PREMI SPECIALI – Riconoscimenti speciali sono andati anche ai carabinieri della Compagnia e del Nucleo Operativo di Pozzuoli e delle varie stazioni dei Campi Flegrei. Tra questi ci sono: luogotenente C.S. Carmine Napolitano, luogotenente Antonio Flore, maresciallo maggiore Carmelo Susino, maresciallo maggiore Rocco di Marco, maresciallo capo Antonio Spiridone. E ancora luogotenente C.S. Antonio Galletta, maresciallo maggiore Antonio d’Oca, maresciallo maggiore Angelo Mazzagatti, maresciallo capo Letterio Amedeo Bonaccorso, vicebrigadiere Pasquale di Vaio, appuntato scelto Q.S. Antonio Vitolo, appuntato scelto Nicola Basile, Maria Antonietta Ferrara vicequestore della Polizia di Stato, il vicecomandante della Polizia Municipale di Napoli, Bruno Capuano. Premio per la categoria legalità a Luigi Cuomo, presidente dell’associazione Antiracket “Sos Impresa”.

Luigi Cuomo – SOS Impresa

ALTRI PREMI – Premi speciali anche a: Gerardo Botti, direttore scientifico dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione IRCCS “Fondazione G. Pascale”, per la Sanità; Nicola Ciccarelli, sostituto procuratore del Tribunale per i Minorenni di Napoli, e Maria Luisa Iavarone, presidente dell’associazione “Artù”, per la categoria Giustizia; per la Religione, Don Ciro Sarnataro, Vicario dei Padri Vocazionisti di Don Giustino Russolillo; per il Teatro, la compagnia “Gli artisti Innamorati”; per lo Spettacolo, l’attore Francesco Maccarinelli; per la Musica il Maestro Gianfranco Caliendo; per l’Enogastronomia, lo Chef Luca Pipolo della Onlus “Monelli tra i fornelli”.

LE SCUOLE – Grande spazio sarà riservato alle scuole che hanno aderito numerose; premiate, infatti, saranno l’ “Andrea Doria” e l’istituto “Saverio Nitti” di Fuorigrotta; il “Paolo di Tarso” di Bacoli; l’ “Amerigo Vespucci” di Monte di Procida; il “I Circolo Didattico” e “Di Giacomo – Santa Chiara”, di Qualiano; il “78 Cariteo Italico” di Napoli; il “Giovanni Falcone” di Pozzuoli; gli Istituti “Padula”, “Palasciano”, “Giovanni Falcone” e “Russo”, nonché “Il Cigno”, “Le Villette” e la “Scuola Madre Russolillo” di Pianura; e il “Rita Levi Montalcini” di Quarto Flegreo. Al termine della cerimonia di premiazione, saranno presentati al pubblico i soci fondatori del Centro Studi “Franco Mancusi”. L’organizzazione del premio rientra nell’attività istituzionale dell’associazione della Stampa Campana “Giornalisti Flegrei”, ovvero, svolgere iniziative per la promozione della cultura giornalistica e attività di sensibilizzazione e informazione del pubblico in collaborazione con gli organi istituzionali; in quest’ottica il Premio ha ricevuto il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, sezione Campania, del Lions Club Napoli Host, nonché i patrocini del Comune di Napoli, e delle sue Municipalità 9 e 10, dei Comuni di Bacoli, Capri, Giugliano, Ischia, Monte di Procida, Pozzuoli, Procida, Qualiano, Quarto Flegreo e Villaricca. Il valore morale e professionale della seconda edizione del Premio sono valsi per la candidatura all’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.