POZZUOLI– Altra lunga battaglia, altri cinque set giocati ma si festeggia ancora. Contro una coriacea Olimpia Galatina, arriva la seconda vittoria consecutiva per il Rione Terra che supera il sestetto pugliese al tie break al termine di un match tanto bello quanto combattuto. Dopo aver concesso troppo e perso il primo set, la squadra allenata da coach Cirillo, complici una maggiore convinzione e gli aggiustamenti del sestetto, prima pareggia il conteggio dei set poi si porta in vantaggio ma ancora una volta non riesce a chiudere i giochi al quarto set ed è costretta al tie break,il sesto in otto partite. Vittoria, tuttavia, pesantissima e che dà ulteriore fiducia in vista della durissima trasferta di Ottaviano.

LA CRONACA– Al PalaErrico avvio shock dei flegrei, molli e spaesati per tutta la durata del primo set i ragazzi di coach Cirillo, il Galatina dall’altra parte della rete non sbaglia una giocata e in poco più di un quarto d’ora è 15-25. Nel secondo parziale il Rione Terra, sotto 1-5, è con un piede nella fossa ma ci pensa super Calabrese, innescato a meraviglia da Coppola, a riprendere i compagni. Il divario si assottiglia (prima 7-10 poi 11-13) e con il passare degli scambi, a poco a poco, cambia l’inerzia del match. Si arriva sul 16-18 poi c’è il primo vantaggio sul 20-19 ed inizia un’altra partita. Calabrese è caldo ed è 25-21. Nel terzo set, i puteolani viaggiano con il vento in poppa: Galatina è frastornata, 8-0 poi 10-1 Rione Terra. Gli ospiti, tuttavia, trascinati da Buracci rimontano, prima 14-11 poi 17-17, e il finale di set è caldissimo: tanti scambi prolungati ma sono i gialloblu, che lottano in ogni scambio, a spuntarla sul 25-23. Il quarto set è bellissimo ma amaro per il Rione Terra che ad un certo punto già pregustava i tre punti. È sfida nella sfida tra gli opposti Calabrese e Lotito ma regna l’equilibrio: 8-8 poi 13-13. Galatina si porta sul 18-20 ma Andrea Vacchiano, rivitalizzato, riporta i compagni a contatto. Dopo il muro di Cesario è 23-22 ma il Rione Terra si ferma sul più bello: gli ospiti tengono bene in ricezione e, complici due banali errori dei gialloblu, c’è il 24-26 che sa di beffa. Si decide tutto nel tie break e il Rione Terra con grinta si ribella al proprio destino. Calabrese, migliore in campo, è scatenato, Galatina prova a resistere ma il sestetto flegreo non si volta più indietro e sul 15-7 può festeggiare per due punti molto importanti.

RIONE TERRA POZZUOLI VOLLEY – EFFICIENZA ENERGIA GALATINA 3-2 (15-25; 25-21; 25-23; 24-26; 15-7)