sar barca in fiamme 1
foto di repertorio

BACOLI – Paura a largo delle coste di Bacoli dove una barca è andata in fiamme. Tempestivo è stato l’intervento degli uomini della Guardia Costiera di Pozzuoli che ha messo in salvo 5 persone. E’ accaduto nel primo pomeriggio di oggi nelle acque prospicienti Capo Miseno, dove un’imbarcazione da diporto in fiamme, con cinque persone a bordo, ha richiesto l’intervento dei mezzi della Guardia costiera allertando il numero di emergenza in mare 1530.

IL SALVATAGGIO – Sul posto, l’Ufficio Circondariale marittimo di Pozzuoli ha dirottato prontamente la motovedetta CP 456, idroambulanza dislocata presso l’Ufficio Circondariale marittimo di Ischia, che era sulla rotta del rientro da Pozzuoli ad Ischia a seguito di un trasporto traumatizzato effettuato pochi minuti prima. Dopo poco, sono intervenute anche le motovedette SAR CP 890 di Napoli, con a bordo una squadra di Vigili del Fuoco, e la CP 2082 di Procida. Gli occupanti dell’unità da diporto, hanno immediatamente abbandonato l’imbarcazione e sono stati condotti a terra presso la sede dell’Ufficio della Guardia Costiera di Baia dove, nel frattempo, era stata fatta giungere un’ambulanza del servizio 118 per gli eventuali accertamenti. Fortunatamente, oltre a tanta paura, i diportisti, tutti cittadini locali, sulla cinquantina di anni, non hanno riportato alcun infortunio.

APERTA INCHIESTA – Sul caso è già stata aperta un’inchiesta amministrativa volta ad accertare le dinamiche dell’accaduto. L’incendio è stato immediatamente domato dagli equipaggi delle motovedette intervenute, ed a seguito di ispezione a bordo volta a verificare l’integrità delle strutture esterne e l’assenza di pericoli per l’ambiente, l’unità è stata trasportata a rimorchio presso gli ormeggi presenti nel porto di Baia.