Il sindaco Vincenzo Figliolia

POZZUOLI – A partire da oggi la Campania è in zona gialla. Nella giornata di ieri sono calati ancora i ricovi in terapia intensiva, mentre sono aumentati quelli di degenza ordinaria. A chiedere prudenza e ad appellarsi al senso di responsabilità dei cittadini è il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia. «Siamo tutti molto stanchi delle restrizioni, delle chiusure e riaperture, dei tanti sacrifici a cui siamo stati sottoposti. Tutto questo lo vivo e lo capisco. Ora però è il momento di dimostrare la nostra capacità di voler uscire da questo incubo, con responsabilità. Mi arrivano segnalazioni per aumentare i controlli, perché le persone non indossano la mascherina, perché si affollano. Richieste comprensibili ma che non sono sostenibili: c’è bisogno di responsabilità da parte di ogni singolo cittadino», dichiara il capo dell’esecutivo. Tutto ciò che avverrà da qui alle prossime settimane dipende pure da noi e dai nostri comportamenti. Per il sindaco di Pozzuoli, infatti, il senso di responsabilità della comunità è fondamentale per non buttare al vento tutti gli sforzi finora fatti. «Siamo artefici del nostro futuro e se non lo capiamo fino in fondo rischiamo nel giro di poco di ricadere nel vortice delle chiusure. Continuiamo a vaccinarci e a comportarci indossando le mascherine e mantenendo le distanze. Sono atteggiamenti che ci consigliano da oltre un anno, dovrebbero ormai far parte della nostra quotidianità. Dimostriamo di potercela fare», incalza Figliolia nel suo accorato appello ai residenti della città flegrea.