In alto da sinistra: Bifulco e Morelli in basso da sinistra: Luongo e Picariello

POZZUOLI – Nasce a Pozzuoli “Iniziativa Democratica”, nuovo movimento politico territoriale. Ne fanno parte politici, imprenditori ed esponenti della società civile. Tra questi Michelangelo Luongo (già consigliere e assessore comunale), Carmine Morelli (già vicesindaco), Vincenzo Bifulco (ex consigliere comunale). La promotrice del progetto è Melania Picariello, membro della commissione pari opportunità della Regione Campania. I sottoscrittori sono: Amore Francesca, Amorena Federica, Artiaco Roberto, Ascione Alessandro, Ascione Rossella, Biclungo Martina, Bifulco Vincenzo, Cammarota Claudia, Cannavacciuolo Claudia, Cannavacciuolo Giuseppe, Carnevale Luana, Cosenza Marco, D’Isanto Rosa, Dell’Aquila Giovanna, De Marco Liliana, Ercole Raffaela, Esposito Immacolata, Franzese Antonio, Imperato Rosanna, Iannuzzelli Anna, Luise Vincenzo, Luongo Michelangelo, Luongo Salvatore Andrea, Maio Olivia, Marasco Veronica, Marchetti Maurizio, Mestoli Antonio, Monte Elena, Morelli Carmine, Pelella Aniello, Picariello Melania, Serio Silvana, Trombetta Enrico, Urso Giovanni, Vetrella Antonio.

LA MISSION – «Il nuovo gruppo politico si apre ad un confronto libero ed aperto, ad una partecipazione democratica ed alla condivisione di idee e prospettive tra le varie realtà politiche, sociali e associative presenti sul territorio e su tutta l’area dei Campi Flegrei al fine di produrre proposte utili e concrete atte a migliorare la qualità della vita di tutti.» fa sapere in una nota Iniziativa Democratica. «L’obiettivo principale del progetto è rendere i cittadini protagonisti nel rendere la nostra città più vivibile, più sostenibile, smart, innovativa, capace di fare leva sulle sue eccellenze professionali, d’impresa come sul suo spirito civico. Una capitale del mondo. Una capitale del turismo, della cultura, della ricerca, dell’impresa, dell’integrazione, della solidarietà. Noi crediamo nei giovani, nelle donne e negli uomini del nostro territorio. Nella loro straordinaria energia. Nella contagiosa voglia di fare che mettono nelle cose. Nella generosità che impiegano a vantaggio di chi ne ha più bisogno. Nell’ amore per la propria terra. E punto centrale del nostro progetto è proprio questo sentimento profondo che ci lega a lei.»