POZZUOLI – C’è anche un poliziotto di Pozzuoli in servizio presso la Polizia Stradale di Napoli tra le 12 persone della banda specializzata nel traffico di cocaina, hashish e marijuana arrestate questa mattina: si tratta di Giuseppe Nunziata, 55 anni, detto “Peppe” e residente a via Napoli. L’uomo è tra i destinatari dell’ordinanza denominata “Il Colombiano” condotta dalla Squadra Mobile di Frosinone e dalla Compagnia Carabinieri di Cassino su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Roma. Stando alle accuse il 55enne aveva il compito di custodire nella sua casa in via Tranvai la droga che poi egli stesso trasportava fino a Cassino dove il fratello Vincenzo, (54enne anche’egli finito in manette), provvedeva a piazzare sul mercato.

CHILI DI DROGA – Giuseppe Nunziata il 22 giugno del 2017 fu fermato al casello autostradale di Cassino e trovato in possesso di quasi 14 chili di droga. In quell’occasione, per tentare di eludere il controllo, si qualificò ai “colleghi”come appartenente della Polizia di Stato mostrando il relativo tesserino identificativo. Tentativo che si dimostrò inutile: nel cofano posteriore della Matiz Chevrolet di Nunziata fu trovato scatolone di grosse dimensioni nel quale erano custoditi, avvolti in del cellophane, alcuni grossi panetti di hashish dal peso di 12,718 chili e un chilo di cocaina. A quel punto scattò la perquisizione anche nella sua casa di via Tranvai nel corso della quale, in un ripostiglio, furono rinvenuti ulteriori 8,468 chili di hashish e oltre un chilo di cocaina.