Vista aerea dei Campi Flegrei
Vista aerea dei Campi Flegrei

CAMPI FLEGREI – Dopo un mese dal tragico evento del terremoto, che ha colpito gran parte del Centro-Italia lo scorso 24 agosto, alcuni giornalisti di Sky Tg 24 hanno pensato di fare una ricognizione nei vari comuni presenti su tutto il territorio nazionale, per accertarsi delle condizioni di sicurezza di molte città, che per la loro ubicazione sono maggiormente esposte a rischi sia sismici che vulcanologici. E così una “truppa” di reporter  è atterrata anche sulla vasta area dei Campi Flegrei, – zona densamente popolata e altamente a rischio – diretti a Pozzuoli e a Bacoli,  per raccogliere informazioni e a fare personalmente dei sopralluoghi, intervistando i responsabili che hanno redatto i Piani di emergenza ed evacuazione e i sindaci dei rispettivi comuni, in qualità di rappresentanze istituzionali.

La sede della Protezione Civile di Monterusciello
La sede della Protezione Civile di Monterusciello

DA POZZUOLI A BACOLI –  Una volta arrivato nei Campi Flegrei,  il piccolo gruppo di Sky Tg 24 ha preso la direzione verso la città di Pozzuoli. Infatti ieri mattina, intorno alle ore 12, la giornalista di Sky Tg 24, insieme a un cameraman e un microfonista, ha intervistato il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, all’interno della sede della Protezione Civile di Pozzuoli, sita nel quartiere periferico di Monterusciello, in via Elio Vittorini. Durante le riprese, il responsabile della struttura ha illustrato gli schermi sui quali sono proiettate  le mappe, che evidenziano le zone di rischio e le registrazioni degli ultimi sciami sismici dell’area flegrea, le quali vengono monitorate ogni giorno dagli esperti del settore. Dopo l’intervista e una visita alla sede della Protezione Civile, –  la quale è anche un punto di emergenza e di raccolta degli abitanti della zona – il gruppo di reporter era intenzionato a raggiungere anche  il vicino comune flegreo, Bacoli, per intervistare l’ex-sindaco Josi Della Ragione,  concernente il motivo per cui la città non fosse ancora dotata di un piano di emergenza ed evacuazione come quello adottato e approvato dalla città di Pozzuoli.

Piano-2PIANO COMUNALE D’EMERGENZA –  Pozzuoli come comune “virtuoso”. Ed infatti, una”fetta” del vasto territorio dei Campi Flegrei si è già data da fare per prevenire e affrontare le emergenze che possono sorgere in una area geografica piuttosto distesa e dinamica, dove i fenomeni geologici, come bradisismi, terremoti ed eruzioni vulcaniche, sono sempre diffusi. Fenomeni peraltro imprevedibile che possono manifestarsi da un momento ad un altro. E così la città di Pozzuoli ha adottato, approvato  ed aggiornato in sede di giunta comunale il nuovo Piano comunale di Protezione Civile, presentato in occasione della conferenza stampa tenutasi lo scorso 14 maggio. Sono stati inviati  ai cittadini puteolani circa trecento Manuali di Protezioni Civile, manuale  consultabile anche sul sito web del comune di Pozzuoli,  che fornisce preziose informazioni e notizie su come affrontare alla meglio i cataclismi naturali che possono emergere.

LE FOTO