polizia_generica_gonews_it_agosto_2013_42NAPOLI – Ieri notte, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno arrestato il 21enne di Scampia Giuseppe Urciuoli ed il 25enne di Portici Armando Acciarino in quanto ritenuti responsabili dei reati di furto con strappo e tentata estorsione.

LO SCIPPO – Verso le 23.00, un 42enne di Miano stava chattando con un amico seduto all’interno della sua autovettura in sosta presso il parcheggio del Centro Direzionale, quando è stato avvicinato al finestrino da Acciarino, persona da lui conosciuta, il quale con una mossa fulminea gli ha strappato di mano lo smartphone Samsung S5 ed è fuggito insieme al complice.

IL CAVALLO DI RITORNO – Riuscito a procurarsi il numero telefonico di Acciarino, la vittima del furto lo ha chiamato per chiedere la restituzione di quanto rubatogli. Il giovane ladro gli ha però chiesto 50 euro per avere in cambio la sola SIM card in quanto a suo dire il telefono era stato già venduto.

LA TENTATA FUGA – Aggirandosi in zona, il 42enne è poi riuscito ad incontrarli nei pressi di Piazza Garibaldi ed alla vista di una volante ha iniziato ad urlare per richiamare l’attenzione dei poliziotti. Impauriti, i due ragazzi gli hanno indicato dove avevano gettato la simcard e sono scappati. Gli agenti sono però subito intervenuti e dopo un breve inseguimento li hanno bloccati. La simcard è stata recuperata ed i due giovani arrestati e subito condotti alla Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.