POZZUOLI – Sono 23 i terremoti registrati dai sismografi dell’Osservatorio Vesuviano. Lo sciame sismico, partito alle 05:37 di questa mattina nell’area dei Campi Flegrei, si è concluso poco dopo le 11. L’evento più significativo, localizzato nei pressi del bordo meridionale del vulcano Solfatara, si è verificato all’alba, alla profondità di 1,8 chilometri, con magnitudo 2.0. Sono in corso, intanto, le verifiche sul territorio da parte della polizia municipale e dei volontari di Protezione Civile. Non risultano al momento segnalazioni di danni, ma la scossa è stata avvertita in più aree della città di Pozzuoli. Una settimana fa una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata dall’Osservatorio Vesuviano alle 19.45 con epicentro a Pozzuoli, nell’area di Agnano-Pisciarelli, alla profondità di 2,7 km: è stato l’evento più forte finora registrato dall’inizio della crisi bradisismica.