POZZUOLI – Revocati gli arresti domiciliari all’ex comandante della stazione dei carabinieri di Pozzuoli Raffaele Martucci. E’ quanto ha disposto il gip di Napoli Valentina Gallo, che ha annullato la custodia cautelare nei confronti del maresciallo coinvolto nell’indagine dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e della Dda di Napoli nella quale gli inquirenti ipotizzano, a vario titolo, i reati di corruzione, omissione di atti d’ufficio e rivelazione di segreti di ufficio. Dunque la misura cautelare nei confronti dell’ex comandante è stata annullata dopo pochi giorni al pari di altri due indagati nella stessa inchiesta su rapporti tra carabinieri e personaggi di spicco del clan Puca. A Martucci gli inquirenti contestano fatti che sarebbero stati commessi fino al 14 luglio del 2010, quando era in servizio a Sant’Antimo, prima della riforma che ha aumentato la pena e di conseguenza anche i termini di prescrizione.