di Alessandro Napolitano

luigi_rossi
L’avvocato Luigi Rossi

QUARTO – Hanno destato non poco scalpore le dichiarazioni di Enrico Originale Di Criscio rilasciate a Cronaca Flegrea in merito a quanto accaduto lunedì sera, quando il più volte consigliere comunale è venuto a contatto con Luigi Rossi, leader di Protagonismo Sociale che ha deciso di appoggiare il Movimento 5 Stelle al turno di ballottaggio. Sputi e parole pesanti all’indirizzo di Rossi da parte di Originale Di Criscio, fatti non solo non smentiti dal suo “autore”, ma in qualche modo anche giustificati.

“RESPONSABILITA’ PENALI” – Rossi ha risposto immediatamente, tornando sull’accaduto: «Ho letto dichiarazioni di costui in base alle quali io l’avrei provocato e minacciato. Qualora questa tesi fosse confermata dal diretto interessato preciso che questa affermazione non corrisponde al vero, e aggiunge maggiore disonore a colui che continua imperterrito a seguire una linea di condotta deplorevole. Non è mia intenzione dilungarmi sull’accaduto, perché essendo in corso il deposito di querela alla Procura della Repubblica, sarà la Magistratura a valutare le gravi responsabilità penali. E’ comunque indecoroso che in uno stato di diritto si assista a cotanto mediocre comportamento. E’ indicibile che un qualsiasi esponente di partito o di lista civica, che tutt’ora tenta di divenire consigliere comunale, sulla scorta di tale spessore personale e culturale, possa essere rappresentativo di una comunità come quella di Quarto. Etica, moralità, rigore, educazione, lealtà: sono valori che dovrebbero appartenere all’uomo nella sua essenza, come essere vivente, come figlio, come genitore, come cittadino e così via, e maggiormente come uomo politico, ovvero (astrattamente) dedito al solo bene della collettività».

“GRAZIE A TUTTI” – Rossi, poi, volge lo sguardo verso tutti coloro che in questi giorni gli hanno dimostrato affetto dopo i gravi fatti di piazza Santa Maria. Ma il “passaggio” è anche l’occasione per lanciare ancora una volta una dichiarazione di voto ai suoi elettori: «Ringrazio tutti coloro che mi hanno espresso solidarietà come singoli o come forze politiche, nessuno escluso, ed anche coloro che, pur avversari politici, hanno dissentito rispetto all’accaduto. A perdere non è stato il mio animo, rinvigorito dal reagire a cotanta bassezza, ma quello di una parte di cittadini che, spero vivamente, attraverso il voto di domenica, prendano le distanze da certi atteggiamenti. L’orgoglio di non essere accostati, nemmeno lontanamente, a taluni individui, dovrebbe spingere gli elettori a fare la scelta giusta. Non abbiamo mai espresso alcun giudizio negativo sui competitori politici, e non per mancanza di contenuti, ma solo perché siamo convinti che, in questo momento, e solo in questo momento, i cittadini debbano scegliere valorizzando le nostre idee e condividendo la nostra visione della gestione della res pubblica, demandando, ad un momento successivo, ogni divulgazione che riterremo opportuna. Protagonismo Sociale sostiene ancora, e con più determinazione di prima, e continuerà a sostenere imperterrito il Movimento 5 Stelle e l’avvocato Rosa Capuozzo. Fieri ed orgogliosi di essere liberi ed indipendenti».