di Angelo Greco

Sesto Quasimodo (8)
I piccoli in attesa di essere premiati

POZZUOLI – Pozzuoli ha 148 nuovi “Cavalieri del Territorio”, sono gli alunni di 8 quinte classi del “Sesto Quasimodo” di Pozzuoli. A conferir loro il titolo, il sindaco Vincenzo Figliolia, intervenuto alla manifestazione di chiusura dei “progetti” messi in atto dall’istituto. I ragazzi hanno partecipato al progetto “Adotta una vita” messo in campo in collaborazione con l’associazione Asklepios. Il progetto ha avuto una funzione soprattutto sociale. I piccoli allievi infatti hanno conosciuto bene cosa è “La Terra dei Fuochi”, imparando a riconoscere veleni e pregi. Inoltre i 148 “cavalieri” hanno imparato a “tracciare”, passandosi una pianta data loro in affido, tutto il percorso di nascita e crescita del “prodotto”. Si è provato dunque a creare una coscienza civica sul territorio e su ciò che la terra può restituire quando viene difesa.

 

GLI ALTRI PROGETTI – Il “Sesto Quasimodo” ha messo in campo altri due progetti quali “Conosciamo l’orto” e “Conosciamo gli alberi”, che hanno coinvolto gli allievi delle quarte classi. I tre progetti per la loro simile natura hanno interagito tra loro, ad esempio nell’orto creato dai ragazzi di quarta sono state piantate proprio quelle piante cresciute nei vasi dagli allievi di quinta. Parte dal Rione Toiano dunque una presa di coscienza per la difesa e la valorizzione della terra come bene comune.