pronto_soccorso

QUARTO – E’ ricoverato in gravissime condizioni dopo essere stato investito da uno scooter, ed ora i figli chiedono che vengano individuati i responsabili. E’ da giorni in terapia intensiva Fortunato Costa, 63 anni, travolto da un mezzo a due ruote lo scorso 22 dicembre. L’uomo, secondo quanto hanno ricostruito i familiari che hanno ascoltato diversi testimoni, stava attraversando via Gandhi quando uno scooter nero lo ha centrato in pieno.

LO STRANO “INVITO” A LASCIARLO IN STRADA – Chi era in sella non si è minimamente preoccupato di soccorrere il pedone, anzi si è allontanato facendo perdere le proprie tracce. Una circostanza, questa, aggravata dall’arrivo sul posto di un altro scooter con altre due persone. Sarebbero state queste ultime ad “invitare” i centauri pirata ad allontanarsi in tutta fretta. Dopo essere stato soccorso da automobilisti e passanti, Fortunato Costa è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.

IN GRAVISSIME CONDIZIONI – I medici gli hanno diagnosticato fratture ad un ginocchio,ad un femore e al setto nasale. Ma poche ore dopo le sue condizioni si sono aggravate ed è entrato in coma. Ora lotta tra la vita e la morte, mentre i figli chiedono giustizia: «Chiediamo che vengano rintracciati i colpevoli di questo incidente, che invece di soccorrere mio padre, sono fuggiti».