QUARTO – Prosegue, senza battute d’arresto, l’attività di controllo straordinario contro lo smaltimento illecito di rifiuti. L’operazione “Terra dei Fuochi”, promossa dall’Esercito e dalla polizia locale, continua a presentare come sfondo la realtà di Quarto. Ancora una volta un cittadino è stato ‘incastrato’ mentre sversava cumuli di immondizia in strada. Le telecamere di videosorveglianza hanno ripreso l’intera scena. «Questa volta 708 euro per abbandono illecito di rifiuti, 860 euro mancanza di assicurazione e altri 173 euro per mancanza di revisione del veicolo. A quanto pare non è ancora chiaro a tutti che chi sbaglia, paga», tuona il sindaco di Quarto, Antonio Sabino. Con i nuovi ‘occhi elettronici’, installati in più punti sul territorio, si garantisce maggiore sicurezza e un intenso controllo del territorio ai fini di ottimizzare la gestione delle forze dell’ordine e fronteggiare raid vandalici e atti criminosi. Le telecamere rappresentano, inoltre, un importante strumento di contrasto allo sversamento abusivo dei rifiuti in quanto consentono di arrivare a chi commette il reato come avvenuto nelle scorse ore.