danni_vento_01QUARTO – I danni dovuti al forte vento che sta soffiando ininterrottamente dalla notte tra sabato e domenica non hanno risparmiato nemmeno Quarto. Cartelloni pubblicitari divelti e finiti sulle auto, pali pericolanti, linee ferroviarie in tilt, alberi abbattutisi e strade chiuse. Un vero e proprio bollettino di guerra quello delle ultime ore. All’interno del parco Iacp di via Crocillo un grosso fusto non ha retto alla forza del vento, abbattendosi sul terreno fortunatamente non ferendo alcuna persona. Altri tre alberi sono “sotto osservazione” in altre zone della città. Un cartellone pubblicitario in via Campana, all’altezza del ponte della linea Circumflegrea, è volato via ed è finito contro alcune auto. Un palo delle linea telefonica Telecom è finito sulle sede stradale in via Campana, non lontano dalla Montagna Spaccata, creando lunghe fila di auto. Traffico in tilt anche in via Pietra Bianca, dove una tettoia in lamiera ondulata è finita in strada. Stop alle auto nella zona, tanto che la polizia municipale consiglia l’utilizzo della tangenziale per raggiungere Quarto.

danni_vento_02COLPITA LA LINEA FERROVIARIA – Per oltre tre ore la linea Circumflegrea è rimasta interrotta tra Pianura e la cittadina flegrea: sui binari si è abbattuto un capannone. Ininterrotto il lavoro della polizia municipale del comando di via Catuogno, così come quello dei carabinieri e dei vigili del fuoco. Innumerevoli le segnalazioni dovute alla presenza di arbusti ed altri oggetti lungo le strade. La polizia municipale «invita la cittadinanza ad uscire di casa solo in caso di effettiva necessità, a prestare attenzione e segnalare eventuali alberi, pali dell’illuminazione pubblica, insegne pubblicitarie che dovessero evidenziare condizioni di pericolo per effetto delle violente raffiche di vento delle ultime ore. Non sostare od intrattenersi presso alberature ad alto fusto (come in villa comunale ) o presso tabelloni pubblicitari o pali della pubblica illuminazione. Assicurare gli oggetti di varia natura su balconi e terrazzi che possono essere trascinati verso strade e spazi pubblici dalla furia del vento. Compresi i bidoncini della differenziata che, se non assicurati a muri o ringhiere, possono essere trascinati verso le strade costituendo un ostacolo imprevedibile».