municipale_gen

QUARTO – Una fuga fallita miseramente, dopo aver infranto non pochi articoli del codice della strada e terminando la sua “bravata” davanti ai genitori. Un pomeriggio a dir poco movimentato quello di venerdì per la polizia municipale, alle prese con un minorenne in sella ad uno scooter. Il mezzo è risultato senza aassicurazione, mentre il giovane non aveva nemmeno conseguito la patente di guida. La prima infrazione viene compiuta all’interno della villa comunale Giovanni Paolo II. E’ qui che il minorenne viene notato da una pattuglia della municipale, in un’area interdetta al traffico.

LA TENTATA A FUGA – All vista dei caschi bianchi il 17enne tenta la fuga, accelerando il più possibile e rovesciando persino alcuni bidoncini per i rifiuti nonché mettendo in serio pericolo le persone presenti in quel momento all’interno dello spazio verde. La pattuglia tenta di bloccare il giovane centauro che nel frattempo imbocca via Crispi per poi continuare la fuga lungo via santa Maria e corso Italia. Trovatosi oramai braccato, il giovane ha cercato di nascondere lo scooter parcheggiandolo tra due auto in sosta e poi mescolandosi ai passanti. Tutto inutile: è stato raggiunto e portato subito al comando di via Catuogno. Come detto, è risultato senza patente e lo scooter, di proprietà di un suo amico, era senza copertura assicurativa. Il 17enne ha anche dovuto attendere l’arrivo die genitori – che dovranno rispondere delle infrazioni del figlio – con i quali, poi, è tornato a casa