Un treno lungo la tratta ferroviaria della Circumflegrea

QUARTO – Denunciati per aver avviato abusivamente lavori che hanno messo a rischio il terreno a ridosso della linea cumana. Per questo motivo sono finiti nei guai un 45enne e una 45enne di Quarto, denunciati in stato di libertà per abusivismo edilizio e per delitto colposo dai carabinieri della locale Tenenza diretti dal maresciallo Antonio Flore a seguito di un controllo effettuato con la collaborazione del personale dell’ufficio tecnico comunale e del personale tecnico della società EAV (Ente Autonomo Volturno) in località Varo Pecora.

 

GLI ABUSI – La task force ha accertato che i 2 aveva avviato, abusivamente, lavori di sterro, sbancamento e riporto su fondi di loro proprietà e sul confinante fondo di circa 1.000 metri quadrati di proprietà dell’Ente Autonomo Volturno, in una zona soggetta a vincolo ambientale per rischio idrogeologico e ubicate a monte della linea ferrata EAV – Circumflegrea. Inoltre è stato accertato che i lavori eseguiti espongono la zona ad un potenziale e concreto rischio di frana, che, qualora si verificasse, coinvolgerebbe la linea forroviaria lungo la tratta tra Quarto e Pisani.

 

IL SEQUESTRO – Dopo i controlli l’intera area, di complessivi 11 mila metri quadrati, è stata sequestrata e verrà attentamente monitorata. Intanto, i carabinieri fanno sapere che al momento non vi è nessun pericolo imminente per il transito dei convogli ferroviari.