QUARTO – Aveva da subito preoccupato i residenti e non solo l’arrivo di alcuni operai e il loro lavoro ad un’antenna di telefonia mobile, in via Spinelli. La polizia municipale, controllando la documentazione necessaria, ha riscontrato alcune irregolarità, bloccando di fatto i lavori in corso, ed anzi facendo rimuovere ciò che era stato nel frattempo installato.

RESIDENTI PREOCCUPATI – Secondo quanto si apprende, si trattava di un aggiornamento dell’impianto dalla tecnologia 3G a quella 4G. Nessun 5G, dunque, cosa che più delle altre aveva creato non pochi malumori, considerata la forte avversione di molti nei confronti dell’ultima tecnologia che verrà utilizzata dalle compagnie telefoniche. Nei mesi scorsi diverse erano state la manifestazioni contro il 5G, soprattutto in via Cocci, dove campeggia un’antenna oggetto di lavori poi bloccati.

“TERRITORIO PRESIDIATO” – «A seguito delle segnalazioni effettuate dai cittadini, la Polizia Municipale, in collaborazione con i tecnici comunali, ha sospeso i lavori sull’impianto per le telecomunicazioni sito in via Spinelli, per effettuare ulteriori accertamenti – ha spiegato il vice sindaco Giuseppe Martusciello- Nonostante la grave emergenza si continua a presidiare il territorio per il bene della collettività. Si evidenzia che tale installazione, comunque, non rientra nell’attivazione 5g».