QUARTO – Nella giornata di ieri si è tenuto, a Quarto, un tavolo straordinario per definire in ogni suo dettaglio l’apertura di un canale di solidarietà per il popolo ucraino. Coordinato dal Settore Politiche Sociali, in sinergia con le parrocchie del territorio e il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile, verrà istituito un centro di raccolta beni di prima necessità presso la parrocchia Gesù Divino Maestro già attivo da domani dalle 8 alle 20 e regolarmente funzionale dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 20. I beni richiesti sono: zucchero – olio – biscotti secchi – merendine – scatolame ( tonno, legumi, manzotin, pelati etc.) – the – camomilla – succhi in brico – cioccolato – acqua – sale – pasta – omogenizzati – piatti – bicchieri – posate monouso – tovaglioli – carta igienica – dentifricio – sapone liquido – assorbenti – salviette imbevute – ovatta – acqua ossigenata – siringhe – disinfettante – alcool – garze – Ketoprofene (Tachipirina) – Diclofenac ratiopharm – Voltaren – Normix 200 – Loperamide – Ibuprofene. «Per la raccolta di generi sopra elencati e per ogni altra informazione si invita la cittadinanza a contattare l’ufficio politiche sociali al numero 081 806.95.36», fa sapere il sindaco di Quarto, Antonio Sabino.