La chiesa “Maria Regina della Pace” di Quarto

QUARTO – Sabato 29 settembre alle ore 20.30 e domenica 30 settembre alle ore 17.30, il Teatro Regina della Pace ospiterà “Chiara di Dio”, opera in due atti di Carlo Tedeschi, riallestita dalla giovane compagnia teatrale flegrea #RDP Ragazzi della Pace in collaborazione con la compagnia RDL Ragazzi del Lago, professionisti formati da Carlo Tedeschi e provenienti da varie zone di Italia. Da tre anni un gruppo di giovani provenienti da varie zone del territorio flegreo si è unito intorno ad un fine condiviso: portare un messaggio di speranza, amicizia, valorizzazione e crescita attraverso lo strumento del teatro.

LA COMPAGNIA – RDP Ragazzi della Pace, il loro nome, identifica giovani volenterosi dai quindici ai trenta anni che, partiti da zero, si sono spinti in un percorso di crescita personale, morale, artistica ed anche spirituale. Negli anni il loro cammino li ha portati ad unirsi, negli intenti e nelle esperienze, alla compagnia teatrale RDL Ragazzi del Lago, compagine stabile a Monte Colombo, in provincia di Rimini, che da oltre trenta anni, sotto la guida dell’autore e regista Carlo Tedeschi, porta avanti e testimonia i valori di Pace, Amore e Fratellanza. Giunti da varie parti di Italia, in particolare Rimini, Torino e Mattinata (nel foggiano), i professionisti della compagnia RDL si sono uniti, senza il minimo lucro, ai giovani flegrei per portare aiuto e valorizzare l’unione di intenti mediante il riallestimento del musical Chiara di Dio, spettacolo che da oltre undici anni con grande successo ha toccato tutta l’Italia e l’estero con migliaia di repliche.

LO SPETTACOLO – Il musical è stato scelto dal gruppo RDP per il suo alto valore morale e spirituale, oltre che artistico, poiché contenitore capace di comunicare messaggi universali a tutte le persone anche raccontando la storia di due grandi Santi. Il gruppo RDP ha potuto riallestire lo spettacolo anche grazie all’ospitalità nelle strutture teatrali della parrocchia Regina della Pace che è stata concessa dal parroco don Fabio De Luca, anche cappellano del carcere minorile di Nisida.