QUARTO – Ennesima notte di roghi a Quarto. Un’altra colonna di fumo nero si è alzata in cielo. La denuncia, questa volta, parte da via Pietra Bianca. «Siamo costretti a barricarci in casa. Ogni sera chiudiamo tutte le finestre per evitare che la puzza di bruciato entri nelle camere da letto», denunciano le famiglie della zona. Ad andare a fuoco – secondo i residenti – sarebbero materiali in plastica. Un problema, quello dei rifiuti dati alle fiamme, presente anche in altre zone di Quarto. E’ allarme, infatti, in via Crocillo, via Cocci, via Viticella e in via De Gasperi.

EMERGENZA ROGHI – Nel tardo pomeriggio e nelle ore serali mani ignote appiccano quotidianamente il fuoco a rifiuti ed erbacce. E sempre più spesso vengono dati alle fiamme pure materiali speciali per i quali si vogliono evitare i costi di smaltimento. Durante queste giornate è stato infatti richiesto dai residenti e dagli esercenti commerciali del posto l’intervento dei vigili del fuoco. Riesplodono così i roghi tossici, a firma, solitamente, di persone che preferiscono smaltire con questa modalità il materiale speciale. Un segno di un malcostume di singoli, ma anche di organizzazioni malavitose, che continuano ad ignorare il valore del bene comune.