POZZUOLI – Duplice arresto a Pozzuoli. I militari della locale Compagnia hanno stretto le manette ai polsi di Luigi Bevilacqua, 42enne di Qualiano, e di un 18enne incensurato di Villaricca. I due uomini sono accusati di estorsione in concorso. Secondo quanto ricostruito dagli uomini della Benemerita avrebbero noleggiato una Mercedes Glc 350 per poi utilizzarla per simulare un incidente stradale su via San Gennaro Agnano. Hanno accostato lungo la strada per farsi sorpassare da uno sventurato e poi lo hanno inseguito.

LA TRUFFA IN VIA SAN GENNARO AGNANO – L’uomo, allarmato, si è fermato e i due hanno approfittato del momento per scendere dal veicolo e mettere in scena la truffa. Il 42enne e il 18enne hanno accusato il malcapitato automobilista di aver urtato la loro vettura, mostrandogli dei danni sulla carrozzeria, creati appositamente. Entrambi hanno preteso con tono minaccioso 800 euro. La vittima è stata costretta a prelevare presso uno sportello automatico ed i due sono riusciti a spillargli 200 euro, il massimo importo prelevabile. Intervenuti sul posto, sul corso Nicola Terracciano, i militari hanno bloccato entrambi, traendoli in arresto e restituendo il denaro all’automobilista. Bevilacqua e il 18enne sono stati trasferiti in carcere.