aula_vodkaQUARTO – Non c’è pace per l’aula consiliare “Peppino Impastato”. Dopo gli innumerevoli atti di vandalismo dei mesi (e degli anni) scorsi, la struttura di piazzale Europa ora è stata presa di mira da giovani bevitori. Una notte di “bisboccia” è bastata per trasformare l’ingresso dell’emiciclo in una pattumiera. Sul pavimento in marmo, al di là del cancello in ferro, ora è possibile “ammirare” bottiglie di vodka alla frutta e lattine di energy drink, presumibilmente consumate insieme. Tra i resti di una notte brava ci sono anche una bottiglia di plastica, qualche mozzicone e pezzi di plastica strappati dalle gambe di qualche tavolino.

I PRECEDENTI – Un degrado che segue gli episodi del recente passato, primo tra tutti quello risalente allo scorso giugno. A poche ore dalla cerimonia di proclamazione del neoeletto sindaco, la targa posta all’esterno della struttura in memoria dell’attivista e giornalista ucciso dalla mafia nel 1978 venne trovata divelta. E poi ancora tre mesi prima, con i vandali che sfondarono finestre gettando all’interno dell’aula massi ricavati dalla pavimentazione in marmo. Per finire, le scritte realizzate con la vernice spray.

VERNICE SPRAY – Dopo l’opera di verniciatura del 2014 per coprirle, di nuove ne sono spuntate in questi giorni. Nel frattempo si attende ancora l’attivazione della videosorveglianza. A bloccare la messa in funzione delle telecamere la mancanza di fondi: basterebbero poche migliaia di euro per l’acquisto del software necessario al loro utilizzo. I vandali ringraziano.