QUARTO – Paura a Quarto, la comunità si stringe in preghiera e resta col fiato sospeso. Ieri in via Casalanno un bambino di tre anni è precipitato dal secondo piano di uno stabile. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il piccolo avrebbe perso l’equilibrio sporgendosi ad una finestra, probabilmente utilizzando come scalino un secchio capovolto. Trasportato al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli da alcuni vicini e dalla madre, gli è stata diagnosticata una frattura cranica con lacerazione e contusione cerebrale. Il bambino è stato poi trasferito al Santobono di Napoli: è vivo, ma ricoverato in prognosi riservata. Intanto sono in corso le indagini dei carabinieri della Compagnia di Pozzuoli per comprendere dinamica e chiarire eventuali responsabilità.