BACOLI – Non suscita alcun sorriso, ma solo timori e ansie. E’ l’ennesima ‘bufala’ che sta girando sulle chat di WhatsApp. Una finta pagina del televideo che annuncia il primo caso di Coronavirus nella città di Bacoli. Una pericolosa notizia realizzata ad arte per spaventare i residenti dell’area flegrea. Più che uno scherzo, si può parlare di procurato allarme, reato punito dal Codice penale. “Confermato il primo contagio nella cittadina partenopea di Bacoli. Si pensa ad un contagio diretto con la popolazione. Il sindaco delibera la quarantena. Nessuno potrà lasciare il paese“: è questa l’ultima fake news che viaggia sulle chat e sui social.