violenzaNAPOLI – I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato S.N. 46enne, napoletano, per essersi reso responsabile del reato di tentata estorsione aggravata e lesioni personali dolose nei confronti della madre.

L’ARRESTO – Gli agenti, nella tarda serata di ieri, sono intervenuti in vico Limoncello, a seguito di richiesta di aiuto giunta al 113 per lite in famiglia. Giunti sul posto, i poliziotti hanno accertato che, pochi attimi prima, l’uomo dopo essersi visto negare dalla madre la somma di 20 euro pretesa senza alcun giustificato motivo, l’aggrediva con calci e pugni .
In quella circostanza, alcuni parenti della stessa presenti in casa, sono intervenuti per evitare che la lite degenerasse. In particolare, il genero della donna è riuscito a bloccare l’uomo che in preda allo stato di ira, non esitava a voler utilizzare un coltello da cucina per colpire la madre. I poliziotti hanno arrestato il 46enne che, in mattinata sarà giudicato con il rito direttissimo. La donna per le ferite riportate è dovuta ricorrere alle cure mediche ospedaliere.