di Gennaro Del Giudice

via crucis
Il Comando di Polizia Municipale non ha autorizzato lo svolgimento di 8 via crucis

POZZUOLI – Da una parte le parrocchie che chiedevano di poter organizzare via Crucis in esterna, dall’altra le esigenze di ordine pubblico. In mezzo, i fedeli che non hanno digerito il diniego alle processioni del venerdì santo. E’ polemica a Pozzuoli dopo la “bocciatura” delle richieste di “nulla osta” presentate da 8 chiese intenzionate ad organizzare altrettante via Crucis. Le funzioni religiose sarebbero dovute andare in scena oggi ad Arco Felice, via Napoli e nei quartieri di Monterusciello e Rione Toiano, quasi tutte in concomitanza tra loro. Un elevato numero di eventi – fanno sapere dal Comando di Polizia Municipale – che avrebbero comportato il blocco delle principali strade della città oltre che l’impiego di un elevato numero di agenti per il controllo del territorio. Da qui la decisione di non autorizzare le varie via Crucis – “Nemmeno negli anni bui del bradisismo arrivò una decisione del genere”  denunciano i fedeli che non hanno digerito il diniego, puntando l’indice contro il Comandante della polizia municipale Carlo Pubblico, che ha relazionato della vicenda il Vescovo di Pozzuoli Monsignor Gennaro Pascarella che a sua volta avrebbe inviato una comunicazione ai vare parrocci motivandone la decisione.

 

EVITARE IL CAOS – «Bisogna coniugare attività culturale e religiosa con l’attività civile – spiega il comandante della Polizia Municipale di Pozzuoli Carlo Pubblico – Io sono un grande uomo di fede, praticante e ciò la dice lunga sul mio punto di vista. Il problema che è emerso riguarda il gran numero di chiese che hanno chiesto di poter fare via Crucis in strada tutte alla stessa ora e allo stesso giorno. Ne sono otto e ciò significa impegnare per ordine pubblico 16 pattuglie di agenti in strade principali, bloccando un’intera città.  Ho fatto presente questa problematica al Vescovo di Pozzuoli il quale a sua volta ha comunicato la motivazione ai vari parroci. Tra l’altro due via Crucis sono state fatte venerdì scorso, organizzate dalla Forania 1 dalla Chiesa del Carmine alla chiesa di San Gennaro e dalla Forania 2 a Monterusciello . – conclude il comandante – Non possiamo creare un momento di caos in un momento di preghiera».