Maurizio Lutricuso
Maurizio Lutricuso

POZZUOLI – Venti anni di galera. Questa la condanna nei confronti di Vincenzo Costagliola, l’uomo ritenuto l’assassino di Maurizio Lutricuso, ammazzato all’esterno di una discoteca a Pozzuoli. La sentenza è stata emessa al termine del processo celebrato nell’aula bunker di Poggioreale. Il pubblico ministero Henry John Woodcock aveva chiesto per Costagliola l’ergastolo.

LA PARANZA DEI BAMBINI – Con il dispositivo emesso ieri, viene formalmente riconosciuta la così detta “paranza dei bambini”, giovani camorristi  operante tra i quartieri di Forcella e la Maddalena. Con Costagliola sono stati condannati anche Emanuele Sibillo, ritenuto il capo dell’organizzazione: per lui 16 anni di carcere. In tutto sono 43 i condannati, 9 gli assolti.

L’ASSASSINIO IN VIA ANTINIANA – Maurizio Lutricuso fu ucciso il 9 febbraio del 2014 nel parcheggio di una discoteca di via Antiniana. Dopo alcune scintille tra due gruppi di giovani all’interno del locale, il 24enne sarebbe stato attirato in una sorta di trappola. La “scusa” fu una sigaretta negata, poi i colpi di pistola all’addome e la torace. Lutricuso morì poche ore dopo all’ospedale San Paolo.