di Angelo Greco

Auto danneggiata (1)
L’auto vandalizzata in via Carlo Rosini

POZZUOLI – Il vetro del lunotto posteriore della Volvo in frantumi e le lacrime per la spiacevole e inattesa sorpresa.Tornerà a casa con un brutto ricordo di Pozzuoli la famigliola proveniente dalla Germania e giunta nella città flegrea direttamente da Berlino, vittima nel pomeriggio di oggi (giovedì 24 aprile) di un atto vandalico ai danni della loro automobile. Yuri, 35 anni di origini russe, Barbara la moglie 30enne nativa della Norvegia e il loro piccolo figlio Boris di appena 2 anni avevano dedicato un giorno della loro vacanza italiana in giro per la città di Pozzuoli. La mattinata l’avevano trascorsa a visitare la Solfatara per poi pranzare in un ristorantino che cucina specialità marinare a Via Napoli, lasciando l’auto sulle strisce blu di via Carlo Rosini, nei pressi del Monumento ai Caduti. Ma al ritorno dal pranzo, la triste scoperta: il lunotto posteriore della loro Volvo V50 era stato sfondato da qualcuno che però non ha prelevato nulla dall’abitacolo.  Poco dopo sul posto sono giunti i carabinieri della stazione di Pozzuoli che hanno raccolto la testimonianza delle vittime.

 

Auto danneggiata (6)
L’auto dei turisti tedeschi danneggiata

IL RACCONTO – A differenza della cancelliera Merkel che li ha preceduti, a Yuri e moglie rimarrà un brutto di ricordo di Pozzuoli «Dopo aver visitato la Solfatara questa mattina – ci racconta Yuri – siamo andati a pranzo sul lungomare, abbiamo parcheggiato l’auto alle 14 ed al nostro ritorno, quando erano le 17, abbiamo trovato il vetro rotto e domani dobbiamo anche far ritorno a Berlino!». Barbara nonostante l’amarezza per il danno subito non risparmia una battuta di spirito su Pozzuoli «Abbiamo visitato la Solfatara è stato bellissimo ed abbiamo mangiato benissimo. Tornarci? Sicuramente, ma senza macchina».

 

LE INDAGINI – Allertati da alcuni passanti, che hanno visto la famiglia di turisti in difficoltà, è intervenuta una pattuglia dei carabinieri della stazione di Pozzuoli. Dopo aver rilevato il racconto dei malcapitati, i militari hanno notato alcune telecamere di video sorveglianza che avrebbero potuto registrare l’accaduto. Nelle prossime ore i fotogrammi potrebbero restituire i volti di chi ha rovinato la vacanza ai turisti venuti a Pozzuoli.

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]