POZZUOLI – Una tartaruga marina gigante morta è stata rinvenuta a Licola, nelle acque che bagnano il tratto di costa che dalla foce del depuratore si estende fino a Fusaro. Si tratta di un esemplare raro, della famiglia “Caretta Caretta”, specie a rischio di estinzione nel mar Mediterraneo. L’animale è stato trovato da Vincenzo, giovane che stava passeggiando lungo l’arenile «Era impressionante per bellezza e grandezza – racconta – ho chiesto aiuto ma purtroppo nessuno è intervenuto sul posto e per quella tartaruga non c’è stato niente da fare». Un triste ritrovamento che fa aumentare i casi di decessi di animali nelle acque nostrane. La tartaruga gigante è stata trovata in un tratto di mare non balneabile e di spiaggia da sempre abbandonato e alla mercè di tutti, dove è costante la presenza di rifiuti, che costituiscono pericolose minacce per queste specie di animali.

I PRECEDENTI – Numerosi sono i ritrovamenti di “Caretta Caretta” lungo le coste dell’area flegrea. Alcuni mesi fa, proprio nello stesso specchio d’acqua a Licola Mare, un esemplare di “Caretta Caretta” fu salvato dai militari del “Circomare Pozzuoli”. Gli uomini della Guardia Costiera soccorsero l’animale finito in spiaggia dopo aver ingerito un grosso amo da pesca. Un salvataggio favorito grazie alla segnalazione di alcune persone presenti in zona. Appena allertati i militari si precipitarono, con mezzi terrestri, sull’arenile di Licola riuscendo mettere in salvo l’esemplare di testuggine. Mentre due anni fa un altro esemplare fu rinvenuto sulla spiaggia di Miliscola: in quel caso inutile fu l’sos lanciato da una donna che si trovò di fronte, sulla battigia, il grosso animale senza vita.