il Consiglio Comunale di Pozzuoli
il Consiglio Comunale di Pozzuoli

POZZUOLI – Via gli sprechi, razionalizzazione della spesa per non penalizzare i servizi, riorganizzazione della macchina comunale, tributi inalterati e priorità negli investimenti alle periferie. Questi gli aspetti principali del bilancio di previsione 2015 approvato ieri all’unanimità dal Consiglio comunale di Pozzuoli. Una manovra che garantisce i servizi indispensabili, come il trasporto scolastico e la mensa agli alunni, senza aumentarne i costi. E che prevede, tra l’altro, il taglio delle auto comunali, dei telefoni di servizio e delle spese di cancelleria, sostituite dai servizi telematici.

IL SINDACO FIGLIOLIA – «Una scelta questa che porterà circa 100 mila euro di risparmio in un anno – ha spiegato il sindaco Vincenzo Figliolia – che si traduce in benefici alle casse comunali e ai servizi destinati alla collettività». «Ma è tutta la manovra, nel complesso, che è stata congegnata per non penalizzare i cittadini, nonostante i 3 milioni e 700 mila euro di tagli erariali di quest’anno che si aggiungono alle precedenti decurtazioni, che dal 2011 ad oggi ammontano a circa 33 milioni di euro. Pur con molte difficoltà siamo riusciti a fare un bilancio vero, efficiente, rispondente alle esigenze della città – ha aggiunto il primo cittadino – e per questo devo ringraziare i dirigenti, le commissioni e l’intero Consiglio comunale per l’ottimo lavoro svolto. Gli effetti di questa scelta sono i soldi che resteranno in cassa per le necessità e le esigenze del Comune, in modo particolare nel sociale e nelle scuole. Proseguendo su questa scia – ha infine aggiunto il sindaco Figliolia – per i prossimi anni proveremo a ridurre la pressione fiscale e a portare a compimento il programma che ci siamo prefissi ad inizio consiliatura, riservando grande attenzione a Monterusciello e alle zone periferiche dopo aver risistemato in questi primi anni il centro storico e il lungomare con i tanti progetti messi in campo».