POZZUOLI – Studenti in campo per la solidarietà. Per correre incontro a quanti hanno bisogno di un sostegno. Questo l’obiettivo perseguito dalla “Passeggiata della Solidarietà” svoltasi nel Parco della Quarantena del Fusaro a Bacoli. L’happening ha costituito un momento di incontro e di testimonianza per i più fragili e soprattutto una presa di coscienza di realtà sofferenti che non vanno dimenticate. La manifestazione organizzata dall’Istituto Statale d’Istruzione Superiore ‘Guido Tassinari’ di via Fasano a Pozzuoli con il supporto tecnico del CSI Pozzuoli ha registrato la presenza di duecento giovani accompagnati dai propri docenti che hanno potuto anche scoprire il verde dell’immenso parco che contorna il bacino del Fusaro. L’iniziativa per raccogliere fondi è tornata dopo due anni di stop a causa della pandemia, riprendendo le esperienze degli anni passati avviate dal docente Procolo Pisano in sinergia con la preside e l’apporto del Centro Sportivo Italiano. I fondi donati dai ragazzi, ieri come oggi, consentiranno di fornire un sostegno ad associazioni sociali, case famiglia, realtà religiose e fronteggiare singole situazioni di forte precarietà.

I COMMENTI – «Con piacere abbiamo ospitato l’iniziativa del Tassinari e del Csi Pozzuoli – ha detto Pino Di Maio, vicepresidente ACLI Flegrea e responsabile della gestione del parco –. Un’iniziativa che rientra perfettamente nei nostri programmi e consente ai giovani di scoprire le bellezze del territorio. Siamo pronti ad ospitare altre iniziative di questo tenore in sinergia con le istituzioni». Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente Csi Pozzuoli, Girolamo Catalano: «Solidarietà, cultura e attività ludica hanno contraddistinto la manifestazione in un’area unica e ricca di fascino. Ripreso un dialogo importante con i ragazzi che hanno mostrato grande sensibilità ed attenzione verso le problematiche sociali». Promotori della manifestazione i docenti Claudio Villani e Pasquale Iencharelli con la collaborazione dei volontari del Servizio Civile del Csi Pozzuoli.