di Gennaro Del Giudice

scuolabus
Gli scuolabus bloccati dall’autoparco di Pozzuoli

POZZUOLI – Si inasprisce la protesta delle mamme contro la mancata copertura del servizio di trasporto scolastico da parte del comune di Pozzuoli che sta causando forti disagi in particolar modo agli studenti di Licola Mare, da giorni impossibilitati a raggiungere gli istituti scolastici di Licola Borgo e Monterusciello.Questa mattina un gruppo di circa 20 persone, quasi tutte di Licola, ha bloccato l’uscita dall’autoparco dei cinque mezzi attualmente disponibili su tutto il territorio. Intorno alle 6.30 il gruppo di manifestanti ha impedito agli autisti di raggiungere gli studenti nelle poche zone della città coperte dal servizio. «Abbiamo pagato per un servizio che il comune non ci concede. A questo punto o a tutti o a nessuno» è stato il ritornello andato avanti per l’intera mattinata.

 

Un gruppetto di manifestanti
Un gruppetto di manifestanti

LE DENUNCE – Una protesta forte che arriva appena dopo una settimana dalla denuncia presentata sempre da un gruppo di 25 mamme di Licola Mare proprio contro il comune di Pozzuoli e nella fattispecie nei confronti del sindaco Vincenzo Figliolia e del dirigente del settore scolastico Carlo Pubblico colpevoli, a detta dei denuncianti, di “interruzione di pubblico servizio”. La stessa denuncia che ora rischia il gruppetto di mamme dopo le proteste e lo stop ai pullman questa mattina. I disagi denunciati nascono dalla scarsa disponibilità di mezzi da parte del comune, che all’inizio del nuovo anno scolastico ha visto scendere da 18 a 3 (poi a 5) il numero di mezzi idonei al servizio di trasporto. Infatti tra gli scuolabus a disposizione del comune di Pozzuoli, prima del 15 settembre (giorno di inizio attività per molti istituti) ben 15 mezzi non avevano passato i rigidi controlli imposti dalla Motorizzazione Civile.

 

ASSESSORE PREDICA CALMA – «Con questa protesta le mamme hanno arrecato ulteriori danni a studenti, lavoratori e famiglie – ha detto l’Assessore alla Pubblica Istruzione Alfonso Trincone – Chiedo a tutti di avere un po’ di pazienza, abbiamo affidato i mezzi ad una ditta che sta operando degli accorgimenti in vista delle prossime revisioni. Da parte nostra c’è il massimo sforzo e la massima disponibilità, il comune ha stanziato 5mila euro per aggiustare gli scuolabus e ricorso che siamo tra i pochi a mettere a disposizione della cittadinanza un servizio di questo genere per dare sostegno alle famiglie che hanno difficoltà economiche».

 

LE FOTO (di Umberto Mercurio)

[cronacaflegrea_slideshow]